Attraversata dal vallone delle meduce a vanedel

Dopo svariati giorni di brutto approfittiamo della mezza giornata di bel tempo (in quota) per tirar fuori gli sci e fare un pò di fatica. Partiti alle 7 e mezza a San Marco ci inoltriamo nella foresta di Somadida. Saliamo la prima parte del sentiero che arriva al bivacco Musatti per deviare poi a dx nel vallone delle meduce de inze. La sera prima aveva fatto circa 50cm di farina. Le temperature sono basse e la neve sicura. Una volta raggiunto il vallone decidiamo per continuare l’attraversata fino a vanedel. Saliamo fino alla forcella a sx di torre frescura evitando il tratto originale della ferrata. Arrivati in cima la visibilità è scarsissima, 10-15mt al max. Facciamo merenza perchè ormai è ora di pranzo, e proviamo lo stesso a trovare fuori la sentiero-ferrata che porta a vanedel. Gps alla mano e via. Non possiamo seguire la ferrata e quindi dobbiamo passare in cresta. Dopo svariati traversi (tutti già slavinati) arriviamo sopra la forcella. Facciamo una calata e raggiungiamo il cavo della ferrata che porta direttamente in forcella. Seguirà poi una sciata su polverone su vanedel nord, SUPER. Arrivo in foresta di Somadida, ripellata di sci e via di nuovo alla macchina. Circa 9 orette il giro con la calma.

Annunci

~ di scossa su 28 marzo 2013.